Egitto: aziende italiane a ottobre in Cairo per opportunità d’affari

 In Business_side

Una missione di imprenditori italiani in Egitto per rilanciare i rapporti economici e produttivi e promuovere nuove opportunità d’investimenti italiani con il Paese nordafricano. Questo il principale obiettivo della ‘Missione Imprenditoriale Multisettoriale’, organizzata dall’Istituto Mediterraneo per l’Asia e l’Africa Ismaa e la sua Associazione di Amicizia e Cooperazione Italia-Egitto, e presentata questa mattina all’ambasciata d’Egitto a Roma in occasione del ‘Seminario sulle opportunità d’affari in Egitto’.

La missione si terrà al Cairo dal 13 al 16 ottobre e si svolge sotto il patrocinio dell’ambasciata egiziana a Roma e con il sostegno personale dell’ambasciatore egiziano Hisham Badr.

Ismaa sottolinea che l’obiettivo principale dell’iniziativa è quello di rilanciare i legami di partenariato economico-produttivo e commerciale con l’Egitto e di esplorare nuove opportunità imprenditoriali e di investimento nel Paese.

L’iniziativa è rivolta alle associazioni, consorzi, imprese ed operatori italiani impegnati nei settori di industria, commercio, energia, agroalimentare, logistica e turismo e interessati alla ricerca di opportunità d’affari e di partenariati con interlocutori in Egitto.

Nel corso della missione sono previsti incontri con ministeri, agenzie governative, federazioni industriali e associazioni imprenditoriali, camere di commercio, organismi nel settore import-export. I settori interessati in particolare sono il manifatturiero (pelle e concerie, tessile, arredo e mobili, calzaturiero, packaging, plastica), turismo, costruzioni ed edilizia sociale, agro-industria e pesca, lapideo, tecnologie ambientali ed energie rinnovabili.

“Siamo molto onorati e felici di questa missione”, ha dichiarato l’ambasciatore Badr durante l’incontro. “L’Ismaa è un valido partner per l’ambasciata d’Egitto ed è stato strumentale nel processo di miglioramento delle relazioni commerciali tra i nostri Paesi amici, non solo nel contesto dei rapporti bilaterali che collegano Cairo e Roma, ma anche in un contesto multilaterale”. Al momento “abbiamo ricevuto l’adesione alla missione di 30 piccole e medie imprese”, ha spiegato l’ambasciatore. “L’obiettivo della missione è di offrire alle società partecipanti una prima impressione sull’atmosfera positiva degli investimenti in Egitto e illustrare i progetti chiave disponibili agli investitori italiani”. Per ogni società che prenderà parte alla missione “verranno assicurati degli incontri ‘business to business’ preorganizzati e a misura dei bisogni e delle richieste delle società”.

“Riteniamo che l’Egitto sia un elemento estremamente importante per la stabilità del Mediterraneo”, ha sottolineato il presidente dell’Ismaa Maurizio Barnaba. “Purtroppo le relazioni con l’Italia sono collassate dopo il drammatico rapimento e l’uccisione di Giulio Regeni. L’Ismaa ha contribuito molto a fare in modo che le ambasciate fossero riaperte, e abbiamo svolto ruolo importante in questa storia”, ha dichiarato. “Per supportare le relazioni bilaterali, noi riteniamo importante incrementare le relazioni economiche, per aiutare la popolazione egiziana ad aumentare posti di lavoro”, ha sottolineato Barnaba. “Per fare joint venture e creare lavoro in Egitto, troverete condizioni molto favorevoli”.

 

Fonte: Ansa

Condividi l'articolo:
Recommended Posts

Lascia un Commento

X