Marrakech: Il giardino ‘Anima’ esplode di vitalità

0
41

Luogo d’incontri e di colori dedicato all’arte e alla natura, il giardino ‘Anima’ esplode di vitalità, a partire dal 28 settembre, con una mostra di Leila Sadel, il ricordo di Hans Werner Geerdts, per 50 anni tra i protagonisti della vita culturale di Marrakech, e la presentazione di un libro di fotografie su questo spazio ormai di culto per botanici e creativi.

Nato dalla fantasia dell’austriaco André Heller, che nel 2008 rilevò un appezzamento di terra arido trasformandolo in uno dei più lussureggianti parchi ai piedi dell’Atlante, ora diventa anche luogo di cultura e galleria a cielo aperto per artisti ospiti. Il volume fotografico che con oltre 200 immagini scattate da Albina Bauer racconta il percorso creativo di ‘Anima’ è firmato da Andrea Schurian.

Disponibile anche in francese e in inglese, racconta i sei anni di dedizione e cura per dar vita a quello che inizialmente sembrava l’opera di un folle con piante esotiche e fiori che diventano parte delle coloratissime sculture. Dal 2016, anno di apertura al pubblico, ‘Anima’ è uno dei luoghi più visitati dei dintorni di Marrakech. Le fotografie poetiche e gli oggetti della memoria di Leila Sadel, artista nata a Casablanca, vissuta in Francia, si mettono in mostra tra il paesaggio (fino a marzo 2019), raccontando la nostalgia del Marocco con immagini e frammenti di souvenir dell’infanzia.

Al pittore e scrittore Hans Werner Geerdts è poi dedicata una zona del giardino, per ricordare a cinque anni dalla scomparsa l’intensità dell’arte di questo cittadino del mondo che dal ’63 si stabilì a Marrakech.

 

Fonte: Ansa

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui