Tunisia: Banca Mondiale concede 12,5 milioni per progetto “Elmed”

0
16

La Banca Mondiale ha concesso alla Tunisia 12,5 milioni di dollari per il finanziamento degli studi tecnici relativi al progetto di interconnessione elettrica tra Tunisia e Italia, ”Elmed”.

”L’obiettivo della fase di assistenza tecnica del progetto, che dovrebbe concludersi entro un anno, è quello di completare cinque studi di fattibilità tecnica, ambientale e sociale”, ha detto il ministro dello Sviluppo, degli investimenti e della cooperazione internazionale, Zied Laadhari, in occasione della firma dell’accordo, precisando che la fase di assistenza tecnica del progetto Elmed mobiliterà investimenti per 13,4 milioni di dollari ai quali la Tunisia contribuirà per 0,9 milioni di dollari mentre gli altri 12,5 saranno erogati da due fondi fiduciari gestiti dalla Banca Mondiale, l’Energy Sector Management Assistance Program (Esmap) (5,5 milioni) e la Global Infrastructure Platform (7 milioni).

”Per la realizzazione del progetto ”Elmed”, il cui costo totale è stimato in 600 milioni di euro, l’Unione europea si è impegnata a mobilitare metà dell’importo mentre il resto sarà finanziato attraverso partenariati pubblici/privati”, ha sottolineato Laadhari aggiungendo che una volta completato, questo progetto aiuterà la Tunisia a soddisfare il suo fabbisogno energetico e ad esportare il surplus sul mercato europeo.

Il rappresentante della Banca mondiale in Tunisia, Tony Verheijen, ha posto l’accento sull’importanza strategica del progetto di interconnessione Elmed, che rafforzerà la sicurezza generale del sistema elettrico euromediterraneo diversificando le fonti e le rotte di approvvigionamento e ”ottimizzerà l’uso dell’energia risorse nei paesi di entrambe le sponde del Mediterraneo”.

Il progetto Elmed, società mista Terna-Steg, ha lo scopo di realizzare l’interconnessione elettrica tra Tunisia e Sicilia tramite un cavo elettrico sottomarino ad alta tensione lungo 600 km, con una capacità da 600 MW.

 

Fonte: Ansa

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui